Tutto quello che devi sapere sul tailleur

“ Per le donne lo smoking è un capo indispensabile con il quale si sentono a proprio agio, possono essere quello che sono. Si tratta di Stile, non di Moda. Le mode vanno e vengono, lo stile è per sempre. “ ( Y.S.Laurent )

Il tailleur pantalone è uno dei capi di punta di questa stagione, sull’onda dello stile maschile, uno dei maggiori trend di questo inverno.

Complice l’ispirazione alla moda anni 80 di questa stagione ( yuppie e donne in carriera, Wall Street con il magnetico Michael Douglas e le camicie azzurre con il colletto bianco e Una donna in carriera con la straordinaria Sigourney Weaver e i tailleur con gli spallini, ricordate? ), il tailleur pantalone è tornato protagonista.

La domanda che probabilmente ti fai è come puoi indossarlo nel quotidiano evitando di sentirti austera come la Merkel e antica/scialba come la vicina del piano di sopra?

Magari non hai preso in considerazione di acquistarlo perchè sei convinta che non ti doni o che sia troppo classico… Sai che invece è un capo molto versatile che puoi usare dalla mattina alla sera cambiando solo gli accessori? Te lo dico con cognizione di causa perchè  è da sempre una costante del mio guardaroba, sia indossato a completo che spezzato,in ogni casoper me  completato da dettagli femminili .

Per scegliere ( o tirare fuori dall’armadio ) il tailleur giusto per te devi tenere conto della tua fisicità e delle tue proporzioni.Ti può interessare leggere qui e qui.

Origini ed evoluzione del tailleur

  • Il primo tailleur fu confezionato dal sarto inglese John Redfern nel 1885.
  • Nella 1917 la rivoluzionaria Coco Chanel reinventa completamente il tailleur inserendo il jersey, materiale comodo, adatto ad una vita più attiva. Dobbiamo arrivare agli anni 50 per vedere il tailleur Chanel in tweed con passamanerie e bottoni dorati.
  • Negli anni 30 Marlene Dietrich sfoggia il tailleur in versione maschile e diventa la musa dell’androginia.
  • La seconda guerra mondiale e la ricostruzione post bellica lasciano meno spazio ai virtuosismi della moda e si sceglie un abbigliamento più pratico.
  • Arriviamo agli anni 60, esattamente nel 1966 quando Yves Saint Laurent lancia lo smoking per le donne: è una vera e propria rivoluzione ( come lo sono stati gli anni 60 ) e l’uso di indumenti maschili declinati al femminile diventa la nuova eleganza.
  • Negli anni 70 giorgio Armani riporta sulla donna l’abbigliamento maschile più classico, destrutturando la giacca ( togliendo la tela che conferiva rigidità ) e lasciando tutti i dettagli: avete presente la splendida Lauren Hutton in American Gigolò? Siamo alla creazione del tailleur moderno.
  • Arriviamo ai già citati anni 80, simbolo di abbondanza e opulenza e il tailleur torna in auge come indumento simbolo per la donna in carriera e ricordiamo l’indimenticabile Sigourney Weaver citata all’inizio.

Come scegliere il tailleur perfetto

  • blazer sciancrato e pantaloni a sigaretta = ti dona se hai un fisico minuto e regolare, con gambe snelle. Lo indossi di giorno con sneakers o stringate maschili e t -shirt indossate sotto il cappotto maschile in tweed, la sera con decollette o stivaletto e blusa di seta magari sotto la cappa, molto glam.
  • Se hai le gambe più tornite, tipiche mediterranee, scegli un modello con pantaloni bootcut da indossare con il tacco: accompagnano le tue curve con eleganza e slanciano la figura. Per aiutarti nella scelta del pantalone ti può essere di aiuto leggere qui.

448d90d7906e339e70d3245a384f12c1

3f895b87b2da56413574fc84ee19f540

  • blazer sciancrato e pantalone palazzo = dona anche alla fisicità più morbida. Indossalo sempre con il tacco, che viene coperto dal pantalone e puoi completarlo anche con un dolcevita in lana merino extra fine: zero ingombro e molto calda. Se non sei più giovanissima e i contorni del volto iniziano a cedere, sostituisci il dolcevita con un collo a ciambella, incornicierà il tuo volto in modo molto più gradevole. Se il tuo busto è particolarmente morbido e il seno abbondante, indossalo con una blusa di seta scollo “V “ infilata dentro il pantalone morbido e rifinita da una cintura sottile: sarai strepitosa.
  • tailleur doppiopetto = bello e valorizzante per chi ha un fisico minuto: indossato con il pantalone largo incarna perfettamente il look androgino. Perfetto indossato con il dolcevita di giorno ( molto chic! ) e con una blusa in seta o a pelle di sera, completato con una slip- on o decollette secondo la tua altezza e il tuo mood.

728116d03d0d2aa9bbc0ff349ad62d05

  • oversize = non è molto facile per la donna mediterranea, da indossare se non troppo eccessivo e con una fisicità regolare: la donna morbida rischia di apparire ingoffata. Abbiamo visto molto tailleur oversize in passerella ma lo sappiamo la vita non è una passerella.
  • le tue gambe non sono chilometriche? Bilancia la lunghezza della giacca, indossala non molto lunga. 
  • la cintura in vita = un ottimo modo per rinnovare il tuo solito tailleur: se hai una fisicità morbida indossala non molto alta ed elastica,accentua il punto vita senza segnare.

59195c3ed4bb1e7cc7619fc9d3608bea

  • spezza il tailleur = in ogni caso il blazer è molto bello indossato con il jeans, rigorosamente scuro , da indossare con blusa in seta bianca e stivaletto con tacco per la giornata lavorativa. Il pantalone puoi indossarlo con il chiodo in pelle e le stringate con tacco: maglioncino “V “ indossato sul body ( contiene le ciccette! ), foulard al collo e sei perfetta!
  • tessuti = se la tua fisicità è morbida e burrosa scegli tessuti in lana  e lycra,che non appesantiscono: uniti, pied de poule oppure gessati. Ottimo anche il velluto rasato che personalmente adoro e indosso già da qualche anno. Se invece hai una fisicità normale e minuta puoi sbizzarrirti con tessuti più voluminosi : quadri, tweed bottonato,principe di galles, velluto a coste.
  • accessori = lascia parlare la tua personalità e completa il tailleur con dettagli che raccontino il tuo animo : femminile, rock,minimal o romantico.

Se adesso il dubbio amletico è: quale sarà il completo più giusto per me, arriva in soccorso la mia guida Oltre lo Stile,come trovare il tuo stile in 10 semplici passi,che puoi scaricare gratuitamente qui

Insomma da fan del tailleur quale sono ho voluto condividere con te tutte le strategie per indossare il tuo tailleur perfetto : quale senti più giusto per te?

 

 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chi sono

Consulente di Immagine per sole donne.
La tua immagine parla di te: vuoi decidere Tu cosa raccontare o farlo decidere agli altri?

Leggi la mia guida “Oltre lo stile” (clicca qui)!

newsletter

Facebook

instagram