Come apparire più piatta della Pianura Padana anche con un pò di pancetta

Molte di noi, dai 40 in poi, siamo accomunate da un brivido : quello di vedersi cambiare il fisico ed allargare il punto vita. Ebbene sì, il brivido ( e anche i sudori freddi ! ) ci accompagnano fino alla menopausa. Diventiamo delle specialiste del cambiamento. Volenti o nolenti. Indipendentemente dalla forma della nostra figura di origine ( clessidra,triangolo,ecc ), sviluppiamo una delle caratteristiche della figura mela, e cioè il busto un pò pienotto.

Fortunatamente ci sono trucchi per rendere meno visibile questa morbidezza e continuare ad essere affascinanti. Il fascino, lo sappiamo, non si misura in centimetri e non si vende a chili 🙂

Vediamo insieme quali sono. Una precisazione:sotto uso sempre la parola top per indicare la parte che si indossa sopra ( maglia, maglietta, camicia,giacca ).

Evita di indossare top aderenti

Accentuerebbero una parte che non vuoi evidenziare e peggiorano la situazione. Ehy, abbi cura di scegliere top semplici e lineari.

1137076_244_315_0_0_2326_3000 blusa

 

Ama, e usa, top strutturati

Per strutturati intendo che abbiano le spalle delineate bene e poi accostano alla tua figura. Camicie e giacche strutturate hanno un effetto contenitivo e camuffano la parte critica. Le giacche sagomate e strutturate hanno tagli e cuciture che verticalizzano e modellano il busto. Per esempio se indossi una giacca chiara sopra ad un completo scuro, il colore scuro recede lo stomaco/pancetta e non si nota più.
Ottodame

 

 

 

Indossa pantaloni skinny ( o leggings ) con top lunghi

Come sai, non vado pazza per i leggings ma in alcuni casi sono funzionali. Infatti, indossati sotto ad un miniabito o ad un gilet lungo ( molto in tendenza ! ) non sono ingombranti. Inoltre avvolgono l’addome in modo confortevole, sostenendolo anche un pochino.
gilet lungo 2

 

 

Crea linee verticali con cardigan lunghi e giacche

Vestirsi a strati è un modo molto furbo per nascondere  la morbidezza. Sia che tu indossi cardigan, giacca o gilet, vestirsi a strati funziona ed accentua la verticalità. Ti slancia e distoglie lo sguardo dall’addome. più il cardigan è lungo, più snellisce. Per decidere la lunghezza del cardigan giusta per te devi tenere conto della proporzione busto/gambe, oltre che dell’altezza.. Per esempio con il busto lungo e gambe corte la lunghezza del cardigan va dosata.Impara ad armonizzare il fisico.

 

K4421IA0F-A12@17

Viva il gilet!

E’ proprio un jolly.E’ ottimo per snellire, permette di giocare su più lunghezze e ottieni subito un aspetto grintoso, anche se lo indossi sopra al solito paio di pantaloni e la solita maglietta. Fallo diventare il tuo amico preferito, non ti deluderà.

 


image1xl (1) gilet

 

Cintura sì,cintura no

Anche se di primo acchito diresti no alla cintura, può fare gioco, basta sceglierla del giusto materiale e colore. se il tessuto è elasticizzato meglio, è più morbido…. Per esempio se indossi un top fantasia in tessuto morbido e taglio asimmetrico, la cintura serve per evidenziare il punto vita e camuffare l’addome pronunciato.


Completo-Jason-Wu-PE-2015-con-gonna-con-spacco-e-blazer-con-cintura-in-fantasia-pastello

 

Scegli vestiti con drappeggi che non aderiscono al corpo

L’obiettivo è camuffare la tua parte morbida e il drappeggio e l’incrocio sono ottimi per questo scopo. Molto validi anche i vestiti asimmetrici, creano una verticalità che distoglie l’attenzione dalla parte critica.
image1xl (1) drappeggio grigio

 

 

Evita di indossare top di materiale rigido o voluminoso

Ti favorisce l’effetto scatola, che non è donante. Scegli materiali morbidi e cascanti che contribuiscono a nascondere la zona da camuffare.

 Indossa biancheria modellante

 Credimi, sono per la libertà e non sopporto essere contenuta…… sotto tutti i punti di vista 🙂 Oggi esiste biancheria modellante molto confortevole e dopo gli ” anta ” qualche volta può essere utile. ti permette di essere valorizzata con quel tubino che ti è sempre stato bene e adesso ci sono i rotolini…. potresti indossarlo da subito con lo stivaletto spuntato ed il giubbotto di jeans. E sei nuova!Per alcuni spunti sulla biancheria puoi leggere qui.

 Scollo “V” per sempre

E’ tuo complice. Porta l’occhio a muoversi dall’alto verso il basso, in un viaggio verticale. Dà respiro al tuo torace e al volto. Usalo dosando la profondità dello scollo secondo il volume del seno: un seno piccolo può indossare un ” V ” profondo, un seno grande anche no.

Le lunghezze dei sopra

Fai finire top, camicie, giacche  nella tua parte più piccola; se fai cadere gli orli nella parte più larga della pancia, apparirà più larga e verrà messa in evidenza.

Evita

  • cinturini in vita ( per pantaloni e gonne ) che siano stretti. Il cinturino in vita deve avere la giusta larghezza,altrimenti si formano i rotolini.
  • collane molto lunghe che terminano sulla pancia, altrimenti attiri l’attenzione in una parte del corpo che è bene bypassare.

Indossi sempre le stesse cose perchè sei insoddisfatta della tua figura ?

Partecipa al corso Oltre lo Stile Figura e Stile che terrò il 23 Marzo: scrivimi a mail@mariarosaneri.it per avere il programma e modalità di partecipazione.

 

 

photo credits: madeleine,asos,zalando,fashionandveg.blogspost

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

2 Responses

    1. grazie Francesca sono molto felice del tuo commento, continua a seguirmi a breve ci sarà una sorpresa. In bocca al lupo per la tua mostra a Berlino!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chi sono

Consulente di Immagine per sole donne.
La tua immagine parla di te: vuoi decidere Tu cosa raccontare o farlo decidere agli altri?

Leggi la mia guida “Oltre lo stile” (clicca qui)!

newsletter

Facebook

instagram