Il colore rosso:ecco quando diventa un alleato da indossare.

È difficile trovare un colore che abbia una forza simbolica pari a quella del rosso. Il rosso è energia, è passione; ma è anche pericolo, fuoco, allarme. Un colore unico simboleggia la massima attrazione e la necessità di fuga allo stesso tempo e lo fa a livello biologico, inconscio, prima ancora di rivestirsi di significati culturali.

Ma non solo: è anche il colore del Natale, dell’allegria, dei buoni auspici! In questo periodo dell’anno cappellini rossi, nastri, decorazioni ci richiamano gli aspetti più giocosi del rosso; a Capodanno, poi, il rosso sarà un modo per ingraziarci la fortuna.

Un colore che attrae, che da sempre gioca un ruolo fondamentale nello stile, un colore da usare ma anche da tenere a bada, in tante occasioni, per trovare il giusto equilibrio tra il suo innato protagonismo e uno stile più equilibrato.

Ti confesso infatti che lo amo molto e che lo indosso spesso, ma dosandolo a piccoli tocchi oppure abbinandolo a colori molto scuri, che bilanciano la forza di questo colore prorompente.

I rossi iconici dell’abbigliamento

Il rosso Valentino

Nella moda c’è un rosso che tutti conoscono: il rosso Valentino.

È impossibile parlare di rosso e non associarlo a Valentino. Il grande stilista ha raccontato che,  in giovane età, rimase abbagliato dai costumi rossi che vide al teatro dell’Opera di Barcellona e fece di quel colore, forte e vibrante, i leit motiv della sua vita artistica e professionale.

Spesso ha dichiarato che dopo il nero e il bianco c’è solo il rosso e, se pensiamo ad esempio all’abbigliamento delle grandi protagoniste del cinema, capiamo che non è il solo a pensarla così.

Non solo: anche il bon ton ci dice, ad esempio, che ai matrimoni non ci si veste di rosso perché un colore così protagonista potrebbe rubare la scena alla sposa! Sarà (anche) per questo che in Cina le spose vestono tradizionalmente di rosso?

Il Rosso Valentino è tutt’oggi una sfumatura inconfondibile, un punto di rosso preciso particolarmente intenso, avvolgente, brillante, che sembra sprigionare luce e illuminare chiunque lo indossi.

Fin dalla sua prima sfilata a Palazzo Pitti inizio nel 1962, la sua collezione si fà notare anche grazie al rosso acceso che diventerà poi il rosso Valentino. Un abito color rosso Valentino  in chiusura della sfilata sarà il suo marchio inconfondibile negli anni a venire.

Il rosso Valentino è stato sublimato da una sfilata-evento organizzata a Shanghai nel 2013 nella quale hanno sfilato esclusivamente abiti rossi. Un tributo al grande Valentino che da oltre 50 anni affascina il mondo.

Il rosso nascosto e prorompente delle Louboutin

C’è un’altra storia che racconta molto bene la potenza del colore rosso nella moda: quella delle scarpe Louboutin, oggetto di desiderio di molte donne.

Sai come è nata l’inconfondibile suola rossa?

Nel 1993 il designer Christian Louboutin stava lavorando ad un prototipo ispirato all’opera “Flowers” di Andy Warhol; il prototipo aveva la consueta suola nera e non convinceva appieno il designer.

Il caso ha voluto che una sua assistente si stesse passando lo smalto rosso alle unghie e il designer ebbe l’idea di dipingere con lo smalto rosso la suola delle scarpe, rendendola unica e desiderata da tutte le donne del mondo.

Immagina se la suola fosse stata colorata, ad esempio, di un verde foresta o di un azzurro cielo: essendo in un punto della scarpa seminascosto, non avrebbe avuto tanta forza. Ma il rosso è un riflettore naturale e catalizza l’attenzione, richiamando l’attenzione e trasmettendo l’idea di femminilità seducente e decisa… così Louboutin sono diventate un’icona!

 

 

Ok Valentino, ok le Louboutin… ma come fare emergere il proprio stile ed essere sempre unica anche senza spendere cifre da capogiro? Ad esempio, iniziando a conoscere il tuo corpo e gli abiti che lo valorizzano. Prova con la mia guida gratuita: Oltre lo Stile,la trovi qui

 

Quando indossare il rosso?

Come già detto il rosso è un colore emozionale e vibrante, dell’amore e della passione, dell’audacia e della grinta, stimola i battiti cardiaci e la produzione di adrenalina, è il colore della seduzione e della fierezza, chi lo indossa viene percepito come sicuro di sé.

Secondo alcuni studi. le reazioni legate al colore rosso sono riconducibili alla riproduzione perchè il colore rosso innesca una risposta primordiale negli esseri umani, come segnale di sessualità e fertilità. Non a caso è usatissimo nel marketing per richiamare l’attenzione.

Durante il public speaking indossare qualcosa di rosso permette di mantenere alta l’attenzione del pubblico: in tempi non lontani, abbiamo assistito in TV alle sfide comunicative e cromatiche tra Barack Obama e Hillary Clinton, a suon di cravatte (per lui) e giacche rosse (per lei).

È tutto oro quel che luccica? Assolutamente no! Insieme ai significati positivi, il rosso richiama tanti aspetti negativi:

  •         Aggressività, pericolo
  •         Ribellione, sangue
  •         Essere in rosso significa non avere più soldi
  •         Rossi sono i segnali di emergenza
  •         Rabbia: vi ricordate il fantastico Inside Out della Pixar?

Per non sbagliare, ecco quindi un piccolo vademecum sull’utilizzo consapevole ed efficace del colore rosso.

Quando è utile indossare qualcosa di rosso?

Ti consiglio di indossare qualcosa di rosso quando ti trovi in una di queste situazioni oppure vuoi ottenere uno di questi obiettivi:

  •         Durante le trattative
  •         Durante il public speaking
  •         Durante gli eventi di networking
  •         Per attirare l’attenzione ed emergere dal gruppo
  •         Per comunicare passione e potere
  •         Per persuadere o influenzare

È meglio invece evitare il rosso in queste occasioni…

  •         Durante un colloquio di lavoro: rischi di essere percepita come arrogante, con un esagerato desiderio di emergere e poco portata a lavorare in team.
  •         Durante gli incontri rilassanti: in questi casi è meglio optare per colori meno forti, che mettano le persone a proprio agio
  •         Durante incontri di lavoro che possono rivelarsi conflittuali.

 

Trovi utile questo articolo? Fermati un attimo e iscriviti alla Newsletter per ricevere consigli, aggiornamenti e strumenti gratuiti per scoprire e valorizzare il tuo stile

 

Il colore rosso nella consulenza di immagine

C’è un tono di rosso per ogni donna: se ami il rosso ma sei convinta che non ti doni, probabilmente hai solo indossato una nuance che ti penalizzava.

Infatti il rosso può essere declinato in nuances calde valorizzanti per i sottotoni caldi e in nuances fredde valorizzanti per i sottotoni freddi. Avrai avuto anche tu esperienza di quanto sia complesso trovare il rossetto perfetto per valorizzare il tuo viso, vero? Un rosso caldo e aranciato, o uno freddo, con una punta di blu danno effetti completamente diversi sul viso.

Lo stesso principio si applica anche all’abbigliamento, in modo tanto più forte quanto più ciò che si indossa è vicino alla pelle.

Nella palette colori proposta da Pantone per questo Inverno troviamo il Fire Whirl, un rosso energico con una presenza dinamica, che esalta e rappresenta appieno quelle caratteristiche di forza e capacità di mettere sotto i riflettori proprie del rosso, e di cui parlavamo qui sopra.

L’allegria del Natale, la fortuna a Capodanno

Accanto a questi significati così dirompenti del rosso (sensualità, forza, aggressività, desiderio di emergere) ve ne sono altri che richiamano alla sfera della gioia e della fortuna.

Se penso al rosso, infatti, prima ancora che alle splendide dee di Valentino penso a… Babbo Natale! Pur amando molto l’estate (e il sole, e il mare…) adoro letteralmente il Natale, la casa addobbata, le ghirlande di abete sul camino, l’albero (ovviamente finto da sempre e riutilizzabile) con intorno il nastro in tessuto scozzese, rigorosamente con fondo rosso. E poi l’immancabile tocco di rosso a Capodanno, magari su un nuovo accessorio, per ingraziarsi la fortuna.

 

 

A proposito: sai che in origine Babbo Natale era vestito di verde come gli elfi, cioè i suoi aiutanti?

Dobbiamo arrivare al 1930 quando, la “Cola-Cola“ decide di usare Babbo Natale come testimonial per la pubblicità natalizia e gli fece indossare per la prima volta abbigliamento rosso e bianco, cioè con gli stessi colori della lattina.

Da allora in poi Babbo Natale è sempre stato rappresentato vestito di rosso e bianco: il potere della Brand Identity!

Non solo noi ci vestiamo, infatti, ma anche il nostro brand.

La Consulenza di Immagine è un ottimo investimento per tutti, sia per le professioniste che per le aziende. Se cerchi maggiori informazioni su questo servizio, cosa include e cosa ottieni trovi maggiori informazioni qui

 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chi sono

Consulente di Immagine per sole donne.
La tua immagine parla di te: vuoi decidere Tu cosa raccontare o farlo decidere agli altri?

Leggi la mia guida “Oltre lo stile” (clicca qui)!

newsletter

Facebook

instagram