Maria Rosa Neri
video confidenza
Lifestyle

I 5 elementi chiave per apparire bene in video

9 novembre 2018

 

Nell’ era del digitale e dei selfie, anche le più timide di noi hanno dimestichezza con schermi, monitor & C.

I video fanno ormai parte della nostra vita quotidiana: molte delle nostre relazioni avvengono attraverso e grazie lo schermo. Una buona parte delle mie consulenze avvengono online :-)    È fondamentale passare attraverso i video le stesse percezioni che desideriamo passare dal vivo.

E, se i filtri di IG permettono di ritoccare le foto (talvolta al limite della realtà!), con i video tutto avviene in tempo reale, senza filtri.

Qualunque sia la nostra relazione rispetto ai social media, siamo abituate ad usare Skype, Facetime, anche se non siamo tecnologiche come la sottoscritta. Insomma, che ci piaccia o no, oggi è un must avere una immagine professionale vincente.

Durante i video diventiamo direttori e attori del mini set che prepariamo e la preparazione è l’elemento che può mettere il turbo al risultato. No, non bastano le abilità professionali. Si, l’immagine conta.

Se mi segui sai la mia propensione a semplificare e procedurizzare quindi condivido con te il vademecum che ti permette di essere credibile e professionale.

 I 5 punti chiave per un video vincente

 Le luci

Le metto al primo posto, sono fondamentali.

In primis, evita le luci fluorescenti perché creano ombreggiature che penalizzano l’immagine. Se possibile, usa la luce naturale. Evita luci che provengono da sopra la testa, creano ombreggiature sotto gli occhi, il famoso “effetto panda “.

Una volta che hai scelto il punto luce, evita la luce diretta e scegli una luce diffusa proveniente da diverse fonti di luce. In genere, la luce dovrebbe essere frontale, non dietro.

Scegli abbigliamento e make up giusto

La tua immagine in video deve essere coerente con la tua immagine professionale: l’immagine di una artigiana che produce abiti in laboratorio è diversa da quella dell’avvocato, anche il contesto è diverso, mentre il pubblico alla quale si rivolge può essere lo stesso anche se con aspettative diverse di fronte a figure professionali diverse. Se desideri aiuto per creare la tua immagine professionale sei nel posto giusto, contattami e troverò la soluzione giusta per consolidare il tuo brand professionale.

Per scegliere l’abbigliamento, pensa alla percezione che vuoi passare

  • essere credibile e autorevole – indossa capi strutturati (camicie, giacche, etc) con  combinazioni colore con contrasto medio alto.
  • essere amichevole e accogliente – indossa abbigliamento più morbido e meno strutturato (maglieria o capi in tessuto meno strutturati ), colori con contrasti medio bassi.
  • evita stampe e disegni, creano confusione visiva e distolgono l’attenzione dal tuo volto. Preferisci colori uniti o piccole fantasie con stampa ravvicinata che da l’impatto del colore unito.
  • colori – indossa colori che valorizzano il tuo incarnato. Tieni presente che i toni del blu rendono bene in video mentre il rosso può virare. Attenzione al bianco: accertati che non sia trasparente e che l’immagine non risulti troppo bianca, a quel punto crea contrasto indossando una giacca o una maglia.
  • gli accessori – se è un ambiente business rilassato, funziona bene anche una sciarpa  leggera o foulard che crea un contrasto non voluminoso intorno al volto. Evita orecchini troppo grandi, occupano troppo spazio nello schermo e distraggono. Se indossi gli occhiali, accertati che abbiano le lenti antiriflesso.
  • il beauty – la parte beauty è fondamentale nei video. Anche se di solito non ti trucchi, il trucco aiuta la resa video, considera anche che le luci professionali rendono il volto più pallido. Pochi e semplici passaggi.

– usa il fondotinta per uniformare l’incarnato.

– un tocco di fard che metta in evidenza gli zigomi che sono un punto importante per la mimica del volto.

– aggiungi del colore alle tue labbra, colore in linea con la tua stagione cromatica.

–  indossa del mascara, applicandolo bene per aprire gli occhi, lo sguardo è fondamentale nei video

– sorridi,sorridi, sorridi.

maekupvideo (1)

La posizione è la chiave

Una angolatura sbagliata può farti sentire come se tu fossi di fronte ad uno specchio deformante. Se la telecamera è in basso, ti provoca l’effetto “faccione “. Tieni il device all’altezza dello sguardo per evitare distorsioni del tuo volto.

Ti svelo un segreto se usi lo smart phone per fare i video: tienilo alla distanza del tuo braccio, posizionandolo all’altezza dei tuoi occhi.

Se usi il portatile metti dei libri per raggiungere la posizione desiderata. Nello schermo devi essere visibile dal petto in su (non solo il volto) e accertati di essere seduta su una sedia comoda, che non ti fa muovere dopo un po’ come se tu fossi indemoniata :-)

videosmartphone

Diventa amica delle procedure

Se hai bisogno di rinfrescarti alcuni punti, connetti un secondo monitor all’interno del computer e aprilo per buttare un occhio, così eviti di girare la faccia verso la tua scaletta. Anche quando vedi video che sembrano naturali, dietro c’è lavoro e programmazione, scaletta e punti chiavi. Più sembrano naturali, maggiore è il lavoro dietro le quinte.

Personalmente ho scoperto di essere procedurale, uso le procedure in tutti gli ambiti della mia attività. Le procedure sono ancora più importanti per i video nei confronti dei quali abbiamo un disagio perché manca il contatto oculare  con il nostro pubblico.

Per me questa è stata la difficoltà maggiore: quando faccio aula interagisco con le persone e le guardo negli occhi, nei video mi trovo di fronte una telecamera!

Lo sfondo

Fai diventare il minimalismo il tuo migliore amico! Less is more, parafrasando Madame Coco.

Una libreria, una parete bianca oppure un opera d’arte creano uno sfondo migliore nella maggior parte dei casi. Certo se sei una foodblogger la cucina va benissimo ma scegli un angolo meno confuso: otterrai maggiore attenzione su cosa stai comunicando e su cosa vuoi mostrare. Lo sfondo che scegli è parte della storia che stai raccontando: chiediti se vorresti essere fotografata su quello sfondo. Se la risposta è negativa trova una alternativa

Alcuni consigli tecnici

Direttamente dall’esperienza di Antonio Meraglia ecco alcune ( sue ) chicche. Se realizzi i tuoi video da sola senza un professionista devi assolutamente fare attenzione a:

  • l’audio – ogni persona deve essere dotata di microfono ( da appoggio, a spillino, a clip ) che potrai collegare al tuo smartphone. Otterrai una registrazione perfetta ed eviterai di avere l’audio intubato con il riverbero della stanza. Ricorda che i video possono essere visti anche su dispositivo mobile, per cui se l’audio non è perfetto le persone non continuano a vedere il video.
  • organizzazione – prepara una check list per le cose che devi dire davanti alla telecamera, gli argomenti vanno preparati. Più determinata sarai davanti alla telecamera e più convincente sarai per coloro che guarderanno i tuoi video.
  • i tempi – modella la durata del video sulla base del social che andrai ad utilizzare. Se prepari un video per facebook, non devi mai superare i due minuti. Se invece realizzi i video per il tuo canale youtube, cambia tutto: nel tuo canale le persone ti vengono a cercare e sono disposte a vedere anche video più lunghi.

Se desideri conoscere altre tecniche per far sì che i tuoi video funzionino, ti consiglio di leggere questo libro del mio amico Antonio Meraglia, ormai guru assoluto sui video e strategie. Clicca qui per vedere il libro .

Se desideri capire come migliorare il tuo stile scarica il mio ebook  Oltre lo Stile, una guida gratuita per il tuo stile. Se invece desideri lavorare con me dal vivo partecipa al corso Oltre lo Stile Colore e Volto il 24 Novembre a Viareggio, è l’ultimo corso del 2018!

 

 

 

 

 

 

Condividi il post sui Social Network
Iscriviti alla Newsletter

Lascia i tuoi dati e ti invierò periodicamente consigli e risorse utili per valorizzare al massimo la tua immagine.

Iscrivendomi acconsento al 'trattamento dei dati personali' ai sensi degli articoli 13-14 del GDPR 2016/679.
ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Maria Rosa Neri
Prato, Italy

C’è un collegamento strettissimo tra come ci vediamo e come ci sentiamo. L’aspetto influenza la nostra psicologia (e viceversa)! Il mio lavoro di consulente d'immagine è quello di aiutarti a valorizzare al massimo i tuoi pregi, trovando il tuo stile unico e personale, quello che ti fa sentire a tuo agio in ogni situazione, che ti permette di guadagnare quel consenso sociale fondamentale per avere successo nella vita come nel lavoro.

Oltre lo Stile
guida-oltre-lo-stile

La Guida Gratuita che ti spiega come trovare il tuo stile personale in 10 semplici passi.

Scopri di più

Iscriviti alla Newsletter

Lascia i tuoi dati e ti invierò periodicamente consigli e risorse utili per valorizzare al massimo la tua immagine.

La tua privacy è al sicuro, odio lo spam quanto te.