Tendenze: Moda Pudica, a Strati e tanto altro

          

La seconda settimana di Giugno a Firenze significa Pitti!!

La rassegna internazionale segna il passo di quelle che saranno le tendenze  del 2019-20 e, la culla dell’ arte e della moda ospita nella settimana del Pitti molto eventi, uno più interessante dell’altro.

Ieri ho partecipato ad un evento molto interessante in Marangoni nel quale i relatori erano Ermanno Scervino, stilista, e Sara Sozzani Maino, Vogue Talent Scout ,che hanno evidenzato quanto ” per fare lo stilista devi saper fare i modelli e trasformare l’intuizione in un abito” (cit. Ermanno Scervino ).

Ho iniziato a visionare le collezioni per il prossimo Inverno 2018/19 , che si preannuncia pieno e colorato ed è proprio del prossimo inverno che vi voglio parlare.

Vediamo insieme quali saranno le Tendenze che influenzeranno i nostri acquisti. La Moda è sempre più influenzata dai mercati mediorientali, grazie al loro forte potere d’acquisto che ha portato alla nascita, da alcuni anni, della Moda Pudica, che prevede che il corpo sia coperto.Dal 2015 in poi brands del calibro di Dolce & Gabbana ( ha lanciato nel 2016 la seconda collezione halal ), Valentino,Gucci, Jean-Paul Gautier, Celine , solo per citarne alcuni, hanno realizzato parte delle loro collezioni dedicandole alla Moda Pudica.

Se riflettete i trend delle ultime stagioni sono andati sempre più nella direzione della moda pudica ( casualità ?? ): gonne midi,abbigliamento oversize, maniche 3/4.

Ho approfondito la mia conoscenza sulla Moda Pudica qualche mese fa, in occasione di una assistenza allo shopping  per delle clienti americane di religione ebraica, che hanno acquistato con me a Firenze abbigliamento per un matrimonio molto importante: erano la madre e le sorelle della sposa <3. Per effettuare il pre-shopping e soddisfare  le loro richieste, ho fatto tante ricerche conoscendo meglio la Moda Pudica e i valori che ci sono dietro.

direct

foto di Daniel Zuchnik/Getty Images

Molte donne sono diventate consapevoli che l’ empowerment femminile non passa attraverso l’esibizione del fisico: “ tutte ci sentiamo a nostro agio se un uomo ci guarda negli occhi anzichè nella scollatura “, testuali parole di una imprenditrice che ha effettuato l’analisi del volto online con me martedì di questa settimana.

Lo Stile non ha niente a che fare con la pelle nuda

La prossima stagione Autunno/Inverno 2018-19 risente anche l’influenza anche di un anniversario importante, quello del ‘68, che ha modificato la cultura delle decadi a venire, del modo di  essere donna e scegliere cosa fare della nostra vita e del nostro corpo,rompendo  quindi gli schemi formati nei secoli. Schemi mentali, di lavoro e anche di immagine.

Coprendo quello che è visibile, sveliamo ciò che è più importante:personalità e carattere

Diamo insieme una sbirciata alle tendenze principali, in ordine sparso, sulle quali tornerò, in modo più esaustivo, in Settembre.

Moda Pudica

Conservativa e austera, tende a coprire buona parte del corpo, celandolo agli sguardi ( e pensieri ) esterni.

Stratificazione

Continua la tendenza del vestirsi a cipolla , come lo chiamiamo nella vita comune. Comodo e pratico per usare in modo trasversale i capi più leggeri del guardaroba, aggiungendo sotto o sopra maglioncini leggeri.

Anni 80 spalle larghe

Ebbene sì, ritorneranno. Chi come me li ha vissuti in prima persona ( e indossati con grande gioia! ), vive probabilmente  una duplice emozione:

  • nostalgica pensando a momenti di evoluzione ( negli anni 80 sono passata da dipendente a imprenditrice e ho fondato il mio buying office insieme ad altri soci,ho conosciuto mio marito, ecc ).
  • orrore se penso al ritorno delle spallone adesso!

Look da ufficio anni 90

Tallieur e tessuti  maschili: tweed, principe di galles, gessato, resi attuali dall’uso di accessori e contrasti.

Oversize

L’eccesso nelle forme che abbraccia felpe,gonne,capi spalla: tutto over.

Logomania

L’abbiamo vista già in questa stagione e si conferma anche in inverno, non  mi fa impazzire. Vedremo loghi imperversare su tutto: dalle borse,alle scarpe,alle magliette e felpe.

Western

Ancora lui, sì! possono essere piccoli dettagli : cintura con fibbia in argento,gioielli in ferro e metallo, la camicia a quadri, i texani. Uno per volta magari eh 🙂

Piume e frange

Usati per gli accessori ( borse ) e anche per bordare i capi, in sostituzione della pelliccia, che continua ad essere presente sopratutto in versione eco.

Piume a frange possono essere presi in considerazione anche per piccoli dettagli che rinnovano il solito guardaroba.

Pantaloni ampi

Comodi e chic, vengono proposti in diverse lunghezze che necessitano di alcuni accorgimenti secondo le diverse fisicità.

Il Montone

Il ritorno. Molto caldo e morbido, per affrontare il freddo invernale

Tessuti

Nelle prossime collezioni invernali troveremo coinvolti tartan e tweed, patchwork, righe, fiori, pailettes, pvc e  tanta maglieria: per tutti i gusti!

Accessori

Conoscete il mio pensiero: cambiano completamente il deja vù del nostro armadio, li amo!

  • calzature – continuano ad essere attuali le kitten heel e le slingback, vedremo il ritorno del tacco grosso con plateux ( occhio alla statura! ), vedremo stivali texani.
  • borse – beltbag, marsupio, borse piccole e molto grandi, borse in ecopelliccia.
  • cappelli – basco,borsalino,beanies,fasce e tanto altro.

Care amiche questa carrellata vuole darvi solo degli spunti per individuare i capi giusti per voi da acquistare durante i saldi estivi.

Come sapete la moda propone e noi possiamo scegliere ciò che ci valorizza solo dopo che ne diventiamo consapevoli: scaricate la mia guida Oltre lo Stile per avere subito  dei suggerimenti pratici.

Pudore si ma solo quando e se ne abbiamo voglia

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chi sono

Consulente di Immagine per sole donne.
La tua immagine parla di te: vuoi decidere Tu cosa raccontare o farlo decidere agli altri?

Leggi la mia guida “Oltre lo stile” (clicca qui)!

newsletter

Facebook

instagram