Cambio armadio:come organizzare i vestiti

 

Sta arrivando la primavera e con essa il cambio dell’armadio, un momento che, se non è vissuto nel modo giusto, rischia di diventare un vero e proprio incubo. Spesso si pensa che sia un’attività noiosa e stressante, che porta via tempo che potrebbe essere speso per fare qualcosa di più interessante.

Hai mai pensato invece che potrebbe essere un’opportunità?
Il cambio dell’armadio può infatti trasformarsi in un’occasione per cambiare stile, trovando quello che ti rispecchia completamente: seleziona i capi che ti piacciono, liberati di quelli che non ti calzano più e che sai che non indosseresti mai, oppure usa la tua creatività per sfruttarli in modo nuovo. Non c’è modo migliore per mostrare attraverso il tuo look chi sei veramente!

 Regole del decluttering

Per affrontare al meglio il cambio dell’armadio basta seguire alcune semplici regole del decluttering – letteralmente “eliminare ciò che ingombra”. Si tratta di un’antica pratica di origine orientale che ha come obiettivo quello di liberarsi dall’accumulo di oggetti superflui e inutili, così che le energie positive possano fluire nel modo giusto.

 

Ecco i consigli per affrontare al meglio il cambio di stagione:

  1. Scegli il giorno giusto: per eseguire il cambio dell’armadio prenditi una giornata in cui sei serena e rilassata. Meglio evitare di farlo dopo una giornata di lavoro stressante o in cui non ti senti in forma; diventerà altrimenti una vera e propria tortura.
  2. Svuota tutti gli armadi e i cassetti: può sembrare strano, ma la prima cosa da fare per fare ordine è creare disordine. Svuota totalmente l’armadio ed ogni cassetto e puliscili a fondo. Ci vuole pazienza, ma procedendo senza fretta e organizzando bene il lavoro sarà tutto più semplice. Disponi quindi tutti i capi e gli accessori in modo da averli sempre sott’occhio, magari sul letto o sulla scrivania.
  3. Scegli i capi da eliminare: arriva adesso il momento più difficile. Ora che hai svuotato l’armadio il dubbio è decidere se tenere tutto o liberarsi di alcuni capi ed accessori. Sbarazzarsi di qualche abito non è semplice, è vero, ma che senso ha tenerlo nell’armadio se non ti piace più? Se non lo indossi da tanto tempo oppure se è stato un errore di acquisto? Per la tua selezione ti può essere di aiuto leggere qui.
  4. Procurati delle scatole per i capi da eliminare: una volta deciso quali capi tenere e quali no, procurati degli scatoloni: uno per le cose da eliminare, uno per quelle da riciclare e un altro per gli abiti da donare. Un’altra idea molto divertente per dare nuova vita agli indumenti che hai eliminato è organizzare una serata tra amiche in cui scambiarsi i vestiti: lo swap party. Zero senso di colpa e divertimento, prova, funziona!
  5. Riponi tutti i capi nell’armadio: è arrivato ora il momento di ricollocare tutti gli indumenti e gli accessori nell’armadio in modo organizzato.

 Come organizzare i vestiti

Ora che hai fatto una pulizia totale, scegliendo quali abiti tenere e quali no, è arrivato il momento di riporre di nuovo tutto nell’armadio e nei cassetti. Tutti gli indumenti e gli accessori dovranno essere ordinati e ben organizzati, così da avere sempre tutto a portata di mano e trovare ogni cosa quando ne avrai bisogno.

Come prima passo, metti i capi della stagione passata sia all’interno di scatole, non dimenticandoti gli appositi profumi sia appesi nella parte del tuo armadio dedicata al cambio di stagione. Per quanto riguarda i maglioni di lana, mettili all’interno di scatole o sacchetti con un appropriato prodotto anti-tarme, in modo che non si danneggino e rimangano perfetti per la prossima stagione invernale.

Ora puoi passare alle mensole e gli scaffali interni all’armadio per collocarvi tutti i vestiti, ma anche scatole, scomparti e contenitori per sistemare la biancheria e gli accessori.

Scegli poi quali indumenti piegare e quali appendere. Saper piegare i vestiti nel modo giusto è quasi un’arte che ti permetterà di ottimizzare al meglio i tuoi spazi. Le giacche, i pantaloni e le gonne devono essere appese: la disposizione verticale ti aiuterà a vedere tutti gli abiti, distinguendoli per forme e colori. Per guadagnare spazio, utilizza appendiabiti il più sottili possibile,no a quelli della lavanderia, sformano i capi. Posiziona le grucce con l’uncino rivolto verso l’interno, tutte verso lo stesso lato:acquisti spazio e hai un ordine visivo.. Raggruppa i capi per tipologia e segui l’ordine cromatico, dal colore più scuro a quello più chiaro – o viceversa -: così potrai trovare immediatamente il capo che stai cercando.

La regola fondamentale da tenere sempre a mente è: ogni cosa all’interno dell’armadio dovrà essere ben visibile, altrimenti corre il rischio di essere dimenticata e ritrovare al successivo cambio dell’armadio senza mai essere stata indossata.

Il cambio degli armadi è anche il momento giusto per effettuare la consulenza guardaroba, ne ho parlato qui.

A questo punto hai tutte le dritte per rendere il cambio dell’armadio più piacevole e per organizzare al meglio il tuo guardaroba. Questo momento diventerà un’opportunità per identificare gli abiti che fanno per te e per creare uno stile che rappresenterà totalmente il tuo modo di essere!

Se desideri avere un aiuto extra per il tuo stile, scarica la mia guida Oltre lo Stile ed avrai tanti suggerimenti pratici ed efficaci.

 

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chi sono

Consulente di Immagine per sole donne.
La tua immagine parla di te: vuoi decidere Tu cosa raccontare o farlo decidere agli altri?

Leggi la mia guida “Oltre lo stile” (clicca qui)!

newsletter

Facebook

instagram